ISIM… Poesia

Avete mai visto un uomo piangere
Piangere davvero dico
Forse no
Bene tutte le parole che seguiranno qui non sono altro che lacrime
La leggete questa lacrima qui  è solo amore mai ricevuto
E questa invece è dolore
Questa ancora e’ paura
Questa è rabbia
C’è ne sono tante ancora che non vi dirò

Un uomo piange perché è vero
Semmai ne dovreste incontrare uno forse mentre è al mare e scrive di notte non ridete anzi passategli accanto e sorridetegli chiedetegli se ha bisogno di qualcosa
Sicuramente lui vi dirà che è a posto così

C’è così tanta anima in un pianto che a volte lo tratteniamo per vergogna o debolezza
Perché tutt’e queste lacrime ?
Per te e per il mondo intero

E voi donne se ne incontrate uno abbracciatelo stringerlo a voi consolatelo come solo voi sapete fare non fatelo scappare tenetelo accanto finché non vi lascerà una poesia

Fermatevi osservatelo da lontano e solo e osserva attentamente il mare
Chiedetevi chi è quell’uomo
Può essere qualsiasi uomo e c’è ne sono tanti
Ma in realtà quell’uomo sono io …PicsArt_05-23-01.56.02

ISIM…Poesia

caace29e-3a29-43ee-a7fb-95bf65e1adc5

Sono indecifrabile come il mare quando si cerca di osservarlo in profondità e ci si perde nel buio più assoluto
Lo osservano lo scrutano senza coglierne il senso di questo eterno movimento
Ne hanno paura a volte lo amano
Cos’è il mare?
Non parla ma si fa sentire
Non vede ma si fa capire
Non ama eppure vive
Ne sento ogni giorno il profumo e chiudendo gli occhi io riesco a sentirlo e così libera la sua anima da farmi capire che sono libero anch’io da farmi capire che non esiste nulla che può ferirmi che può fermare il mio avanzare nel mondo nulla è più vero del suo richiamo ho il suo eco nella mia mente che mi spinge a non aver paura DIO solo ne è il padrone di questa indomabile anima
Io sono il mare e
NON ABBIATE PAURA…

ISIM…Poesia

 PicsArt_09-09-11.07.43

Alla punta di un faro mezzo bianco mezzo rosso
Aspetto una bocca mezza mia mezza di qualche altro
Ma ciò che è mio faccio si che sia solo mio
E Mentre la musica avanza la gente balla io sono lontano ma non distante tanto quanto basta per ascoltare sia la musica ma soprattutto il mare e dimenticare il rumore che fa tutta questa vita che scorre lenta sulla scia della felicità che sia un orgasmo o l’effetto di qualche drink

E tardi per amare questo è l’orario del peccato dove tutto è concesso libero la libertà lego le tue mani lungo la schiena e scateno l’ira dell’eccesso del perverso piacere che hai nei tuoi occhi che osservano senza dover chiedere permesso entrare l’unico e solo strumento in grado di far tacere la tua bocca…

Ora che me ne faccio di tutto questo piacere adesso che torno a casa e mi abbraccio alla solitudine
E ora di dormire questo è l’orario dove tutto affiora e i sogni ti ricordano che forse un giorno accadrà davvero …

ISIM…Poesia

IMG_20180830_160737

Se io vi chiedessi cos’è l’amore tutti mi rispondereste con le solite frasi comuni
Ma vi siete mai fermati veramente a chiedervi in realtà cos’è l’amore?
Bene io ho vissuto gran parte della mia vita solo e continuo a farlo proprio per capire cos’è questo amore e l’unica cosa che ho capito è la sincerità che fa di questo sentimento il più vero
È l’unico posto dove vive la sincerità è negli occhi dei bambini di un cane quando ti guarda scodinzolando in quelli di una madre di una nonna
L’amore per chi lo ha compreso veramente ti rende invincibile coraggioso forte e anche immortale
L’amore semmai esiste è proprio lì negli occhi di chi ha veramente vissuto di chi ha veramente visto di chi ha veramente capito di chi ha veramente pianto di chi ha veramente amato e non ama più di chi ha osato di chi è MORTO di chi ti sbatte in faccia il suo sguardo e riesce a toccarti di chi ha pregato e prega
L’amore per chi non lo ha ancora capito è tutto intorno a noi…

ISIM…Poesia

PicsArt_08-26-09.15.40

Cosa sarebbe la vita senza un brivido
Senza i peccati
Senza gin tonic
È il mare cosa sarebbe senza di me
Ed io cosa sarei senza il mare
La poesia è sempre esistita come i poeti che le danno una ragione d’esistere
Cosa sarebbe la luce senza il buio
Cosa sarebbe il mondo senza persone che sanno osare
E tu oseresti amarmi ?
Oseresti amare il mio mondo
Cosa sarebbe la tua bocca senza me che so come entrare
Cosa sarei io senza la tua lingua che sa dove strisciare
Cosa sarebbe il sesso senza di noi
Non sprechiamo più il tempo
Decidiamo anche di sbagliare
Senza gli sbagli non esisterebbe il perdono
Cosa sarebbe DIO senza il perdono
E noi cosa saremmo senza DIO…